Assessorato Cultura e Turismo

la Tivoli che non ti aspetti

16
italiano inglese

pizzutello

Enogastronomia


prodotti tipici e cucina Tiburtina


Il fascino di Tivoli è legato anche alla tradizione enogastronomica locale, caratterizzata da una consistente connotazione contadina e popolare legata alla lavorazione ed alla produzione dei prodotti tipici della terra, come l’uva pizzutello e l’olio extravergine d’oliva.

La cucina "tiburtina" è semplice e sapiente, preparata in maniera equilibrata attraverso l’utilizzo di ingredienti genuini scelti con attenzione, base essenziale per la preparazione dei piatti che rispettano fedelmente l’antica ed umile cucina locale.



Per maggiori informazioni
contatta l'ufficio del turismo

icona bussolaicona trekkingicona binocoloicona cocktailicona valigia



Prodotti tipici


icona pizzutello

Pizzutello:
Tipo di uva da tavola di alta qualità prodotta nel territorio di Tivoli e conosciuta anche come uva a corna per la sua curiosa forma ovale, il pizzutello può essere coltivato in due qualità, l’uva bianca e l’uva nera.

Secondo un’antica leggenda popolare, quest’ultima aveva la capacità di rendere belli gli occhi delle donne che la mangiavano. Dal 2 ottobre 1845, giorno della visita a Tivoli di papa Gregorio XVI, questa strana tipologia di uva viene omaggiata e festeggiata con la folkloristica Sagra del Pizzutello.
icona olio

L’olio extravergine "Terre Tiburtine":
La produzione dell’olio a Tivoli ha origini molto antiche, risalirebbero addirittura all’impero romano.

Proprio i Romani infatti conoscevano benissimo il famoso “Oleum Tiburtinum”, straordinario olio prodotto nelle campagne dell’antica Tibur. Questo prodotto ha rappresentato per interi secoli l’alimento essenziale delle popolazioni limitrofe, diventando con il tempo uno dei prodotti più importanti dell’agricoltura locale. Caratterizzato da un colore giallo oro con sfumature sul verde, l’olio extravergine di oliva di Tivoli si caratterizza per il suo sapore fruttato e leggermente piccante.
Nel corso del tempo però il numero degli ulivi situati nella campagna che circonda la città si è notevolmente ridotto, ma tuttavia la produzione dell’olio oggi continua ad essere uno dei punti di riferimento dell’intera economia tiburtina. Alcuni esemplari secolari di ulivi si possono ancora ammirare sia intorno Villa Adriana, antica Villa imperiale dell’imperatore romano, sia lungo la paesaggistica Via di Pomata.

icona trota

La trota e le peschiere:
L’Aniene, ha avuto un ruolo fondamentale per lo sviluppo di Tivoli, e dell'intera Valle dell'Aniene, nei tempi antichi l’acqua era un ricchezza:

fonte di sostentamento umano “potabile” , mezzo di trasporto per le merci (ad esempio per inviare il travertino a Roma), irrigazione per coltivazione terreni , forza motrice sfruttando i dislivelli del territorio (utilizzati in seguito per la produzione di energia elettrica); pesca ed allevamento del pesce ( vista la difficoltà di conservazione si realizzavano allevamenti di animali “vivario” e di pesci “piscinae” ).

Queste “peschiere” erano e sono ancora adesso molto diffuse sul territorio tiburtino e della Valle dell’Aniene.
Nerone aveva fatto costruire due laghetti artificiali per allevare le trote nei pressi della sua villa a Subiaco. L’Imperatore Adriano, nella sua villa sotto Tivoli, il Console Manlio Vopisco, all’interno di Villa Gregoriana, ma anche le meno famose Ville di Cassio, Bruto, Quintilio Varo avevano le loro peschiere, e all’interno del Santuario di Ercole Vincitore è stato scoperto un laghetto con un diametro di oltre 20 metri. Il Cardinale D’este forse proprio per la sua passione per la storia della città, all’interno della sua Villa di Tivoli realizzò le Peschiere, che oltre a servire per allevare più specie di pesci d'acqua dolce, davano la possibilità a chi soggiornava presso la villa di dilettarsi nella pesca.

La Trota “Fario” autoctona dell’Italia centrale è il pesce più apprezzato che si trova nelle acque dell’Aniene.
La Trota (salmo trutta) della famiglia dei Salmonidi è un pesce molto esigente riguardo alla qualità dell’acqua , che deve essere molto ossigenata e non inquinata. Le sue caratteristiche nutrizionali sono eccezionali soprattutto per le moderne diete mediterranee: carboidrati 0 proteine 14,7 , grassi 3, acqua 80,5, per un totale di 55 calorie per 100 grammi.



Piatti tipici della cucina tiburtina


icona scafata

Scafata:
Piatto tipico tiburtino preparato con verdure, la scafata ha una connotazione contadina e popolare, legata alla semplicità, alla lavorazione della terra ed all’utilizzo dei prodotti locali genuini, come fave, piselli, carciofi, patate, cipollotto e aglio.

icona Pizza cresciuta

Pizza cresciuta:
Conosciuta anche come Pizza Giulia, la pizza cresciuta è un tipico dolce tiburtino preparato durante le festività pasquali.

Tra gli ingredienti utilizzati per la preparazione troviamo uova, zucchero, alchermes, vermouth bianco, olio di oliva, anice, limone ed aranci. Nel rispetto della tradizione popolare tiburtina la pizza cresciuta va mangiata la mattina di Pasqua con salame tipo corallina.
icona Pangiallo

Pangiallo:
Tipico dolce legato alla tradizione natalizia, il pangiallo è strettamente legato alla cucina popolare tiburtina.

Per la preparazione vengono utilizzati ingredienti come miele, frutta secca, uva sultanina, cacao amaro, cioccolata fondente e scorze di arancia.




icona twittericona instagramicona facebook

#visittivoli

Condividi la bellezza della tua Tivoli:
1. Scatta una foto
2. Pubblicala sul tuo profilo con #visittivoli
3. Aggiorna la Home Page di questo sito




stemma comune di Tivoli

Comune di Tivoli

Assessorato Cultura e Turismo


Città d'arte, storia, cultura e monumenti
Patrimonio Mondiale dell'Umanità - UNESCO logo unesco

Piazza del Governo 1 - 00019 Tivoli (RM) Tel: 07744531
Fax: 0774330675 - PEC: info@pec.comune.tivoli.rm.it
C.F.: 02696630587

Privacy Policy - Site map - Sito sviluppato da Comunicando Leader


Progetto finanziato dalla Regione Lazio - Agenzia Regionale del Turismo
logo Regione lazio


icona social twittericona social instagramicona social facebookicona social youtube

w3c logo html5