Assessorato Cultura e Turismo

la Tivoli che non ti aspetti

2
italiano inglese


News ed Eventi


Manifestazione

Le Mostre di Tivoli

01/01/2018 - 31/01/2019

“TIVOLI FONTE DI LUCE”
INGRESSO GRATUITO
Museo della Città - piazza Campitelli tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 15 alle ore 18 e la domenica anche dalle ore 10 alle ore 13.


La mostra è dedicata alla storia dell’elettricità a Tivoli, prima città in Europa, nel 1886, ad utilizzare la corrente elettrica per l’illuminazione ordinaria e, nel 1892, il luogo dove si inaugurò la prima linea elettrica nel mondo di trasmissione in corrente alternata, che illuminò Roma.
La mostra è promossa dall’assessorato alla cultura e al turismo e coordinate da Maria Antonietta Tomei, consigliere del sindaco per i musei civici.
“Tivoli, fonte di luce – CXXV anniversario della linea elettrica Tivoli – Roma 1892- 2017”, proposta da Carlo Innocenti e dall’associazione Aurea, è stata realizzata in collaborazione con Enel Green Power e con il supporto di Terna e sarà aperta fino al 31 gennaio 2019.


La mostra è a ingresso gratuito. Il Museo della Città si trova in piazza Campitelli ed è aperto tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 15 alle ore 18 e la domenica anche dalle ore 10 alle ore 13.

Introduzione del Sindaco Giuseppe Proietti
Dopo la conclusione della Mostra “Le bellezze di Tivoli nelle immagini e negli scritti del Grand Tour”, che ha avuto grande consenso non solo tra i tiburtini (le firme sui registri sono quasi cinquemila, ma il numero dei visitatori è stato di gran lunga superiore), il palazzo della Missione, futuro Museo della città - quando saranno completati i lavori che proseguono senza interruzione - ospita, dal 30 gennaio 2018, due mostre distinte, strettamente legate, come la precedente, alla storia di Tivoli:
TIVOLI, FONTE DI LUCE, allestita al piano terreno del palazzo, ricorda la prima illuminazione elettrica di Tivoli nel 1886 e celebra il CXXV Anniversario (1892-1937) della prima linea elettrica di trasmissione al mondo in corrente alternata, che collegava, con un percorso di ventisei chilometri, la centrale Acquoria di Tivoli a quella di Roma, posta presso Porta Pia, dove una lapide ancora oggi ricorda l’evento, che ebbe straordinaria risonanza in tutto il mondo.
La mostra, proposta e in gran parte organizzata da Carlo Innocenti (Associazione Aurea) con il coordinamento di Maria Antonietta Tomei, consigliere del Sindaco per i Musei Civici, ha avuto un importante contributo, anche finanziario, di Enel Green Power, la Società del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo e alla gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili a livello internazionale.
All’evento ha partecipato anche Terna Group, con un allestimento che illustra il ruolo che il gruppo riveste nella Trasmissione Nazionale di alta tensione in Italia.
Tra tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione della mostra, che sono tanti e che ringrazio, segnalo in particolare gli allievi dell’Istituto “Alessandro Volta” di Tivoli che, sotto la guida del prof. Giovanni Rossi, hanno dato un valido aiuto nella parte didattica.

Introduzione della curatrice Maria Antonietta Tomei
TIVOLI, FONTE DI LUCE, è una mostra particolare, che intende celebrare eventi di grande rilevanza non solo per la città di Tivoli, ma anche per la storia dello sviluppo tecnologico. L’allestimento inizia illustrando la prima illuminazione elettrica pubblica in corrente alternata, inaugurata a Tivoli il 29 agosto 1886, con un’entusiastica partecipazione popolare e oltre 500 importanti invitati. L’opera, interamente finanziata dal Comune, di cui era allora sindaco Pietro Tomei, e realizzata dalla Società per le Forze Idrauliche, utilizzava un’innovativa macchina elettrica, il trasformatore di Gaulard e Gibbs, che aveva permesso di alimentare le lampade elettriche dell’epoca, fino allora utilizzate in altre città con sistemi a corrente continua. Tivoli pertanto fu la prima città al mondo ad usare la luce elettrica come illuminazione ordinaria.
L’evento costituì una pietra miliare nella storia dell’elettrotecnica e portò, sei anni dopo, ad un nuovo importantissimo risultato. Infatti, il 4 luglio 1892, precisamente 125 anni fa, venne solennemente inaugurata a Tivoli (Centrale di Acquoria) la prima linea elettrica di trasmissione al mondo in corrente alternata, che collegava un centro di produzione (Acquoria) ad una città (Roma, Porta Pia) per la somministrazione di energia elettrica in forma commerciale. L’evento costituì – con la trasmissione a ventisei chilometri di distanza, a fronte delle trasmissioni precedenti, che non superavano le poche centinaia di metri – un’innovazione radicale, un passo storico nello sviluppo dell’elettricità, risorsa fondamentale per molte delle più grandi conquiste del mondo moderno.
L’ingegneria e l’imprenditoria italiana, con la collaborazione della Società Ganz di Budapest, non solo aprirono le porte all’utilizzazione delle risorse energetiche naturali, ma dettero un contributo fondamentale alla nascita dei grandi sistemi elettrici odierni. L’evento infatti non fu solamente tiburtino, romano o italiano – anche se Tivoli ebbe il ruolo fondamentale - ma ebbe risonanza vastissima in Italia e all’estero.
“A Tivoli e a Roma - scriveva The Electrical Review del 15 luglio 1892 - il giorno quattro del mese in corso ebbe luogo un avvenimento che venne celebrato come un evento epocale nella sfera degli elettrotecnici… atteso per anni con attenzione spasmodica”.
Si pensi che questa conquista, l’elettrificazione - che si realizzò per la prima volta alla centrale Acquoria di Tivoli - è stata considerata, in un sondaggio svolto nel 2001 negli Stati Uniti dalla National Academy of Engineering, al primo posto tra le venti più importanti realizzazioni del XX secolo (Top Twenty), prima dell’automobile, dell’aereo, delle imprese spaziali, del Computer e di Internet.
Con questa mostra la città vuole dare la giusta rilevanza ad un avvenimento tecnico finora poco considerato e far conoscere, non solo attraverso importanti documenti e foto d’epoca, ma anche strumentazioni di varie epoche, messe a disposizione da Enel Green Power, Terna e da collezionisti privati, il ruolo importantissimo che Tivoli ebbe nella storia mondiale dell’elettrotecnica, non meno rilevante rispetto a quello che da sempre le viene riconosciuto nell’archeologia, nell’architettura, nelle bellezze naturali.

TIVOLI, FONTE DI LUCE (cenni storici)
A Tivoli, il 29 agosto 1886, fu inaugurata la prima illuminazione elettrica pubblica in corrente alternata. L’opera, interamente finanziata dal Comune e realizzata dalla Società per le Forze idrauliche, utilizzava una innovativa macchina elettrica, il trasformatore di Gaulard e Gibbs. Tivoli pertanto fu la prima città in Europa ad usare la luce elettrica come illuminazione ordinaria.
L’evento costituì una pietra miliare nella storia dell’elettrotecnica e portò, sei anni dopo, ad un nuovo importantissimo risultato.
Infatti, il 4 luglio 1892, precisamente 125 anni fa, venne solennemente inaugurata a Tivoli (Centrale di Acquoria) la prima linea elettrica di trasmissione al mondo in corrente alternata, che collegava un centro di produzione (Acquoria) ad una città (Roma, Porta Pia) per la somministrazione di energia elettrica in forma commerciale. L’evento costituì – con la trasmissione a 28 chilometri di distanza - un passo storico nello sviluppo dell’elettricità, risorsa fondamentale per molte delle più grandi conquiste del mondo moderno.



Scarica il catalogo delle mostre

Condividi su:





eventi della manifestazione


Eventi

Tivoli Fonte di Luce

30/01/2018 - 31/12/2018

CXXV Anniversario della linea elettrica Tivoli-Roma 1892-2017
Leggi tutto

Eventi

Tivoli e la vestale Cossinia

30/01/2018 - 31/05/2018

Mostra illustra la tomba della vestale Cossinia
Leggi tutto





icona twittericona instagramicona facebook

#visittivoli

Condividi la bellezza della tua Tivoli:
1. Scatta una foto
2. Pubblicala sul tuo profilo con #visittivoli
3. Aggiorna la Home Page di questo sito

INSTAGRAM



stemma comune di Tivoli

Comune di Tivoli

Assessorato Cultura e Turismo


Città d'arte, storia, cultura e monumenti
Patrimonio Mondiale dell'Umanità - UNESCO logo unesco

Piazza del Governo 1 - 00019 Tivoli (RM) Tel: 07744531
Fax: 0774330675 - PEC: info@pec.comune.tivoli.rm.it
C.F.: 02696630587

Desk Operatori - Privacy Policy - Site map - Sito sviluppato da Comunicando Leader


Progetto finanziato dalla Regione Lazio - Agenzia Regionale del Turismo
logo Regione lazio


icona social twittericona social instagramicona social facebookicona social youtube

w3c logo html5